Home » About the EUI » Tenders » Q&A - Open Call for Tenders for the Supply of Workstations (PCs) and related Services

Q&A - Open Call for Tenders for the Supply of Workstations (PCs) and related Services

  


Domanda n. 1

In riferimento alla gara in oggetto, vorremmo conferma della possibilità di subappaltare parte dei servizi entro i limiti di legge previsti.

Risposta

Per la presente gara d’appalto, il subappalto non è previsto. Infatti, l’Art. I.13 – Altre condizioni particolari, contenuto nelle Condizioni Particolari della Bozza di Contratto di fornitura (Allegato L), indica espressamente che l’Art. II.7 – Subappalti contenuto nelle Condizioni Generali della medesima Bozza di Contratto non è applicabile a questa gara d’appalto.

Ricordiamo inoltre che l’Istituto Universitario Europeo, essendo un’organizzazione internazionale, non è soggetto alla legge italiana ma ai propri regolamenti, in particolare al proprio Regolamento Finanziario e al proprio Regolamento sugli Appalti Pubblici disponibili sul sito dell’Istituto per consultazione.


Domanda n. 2

Le tastiere devono essere obbligatoriamente dello stesso brand dei PC o possono essere di terze parti?

Risposta

Le tastiere dovranno essere obbligatoriamente dello stesso brand dei PC.

Dovranno essere di tipo USB e tutte le versioni descritte nell’Allegato J “Versioni delle Tastiere di Riferimento” dovranno essere disponibili senza costi aggiuntivi.


Domanda n. 3

Potreste dare indicazione del formato del cabinet dei PC: Minitower, Tower o Slim?

Risposta

Gli attuali PC sono classificati come Small Form Factor (SFF) ed il loro volume interno è di circa 11,5 Litri.

Per i nuovi PC che dovranno sostituirli vorremmo qualcosa di simile con un volume interno MAX di circa 12,5 Litri.


Domanda n. 4

La domanda di partecipazione alla gara quando va inviata? Nella busta amministrativa o in un momento antecedente?

Risposta

I Concorrenti interessati a partecipare alla gara dovranno procedere al sopralluogo obbligatorio di aree e locali dell’Istituto presso di cui saranno chiamati a erogare i servizi oggetto dell’appalto, pena l’esclusione dalla procedura.

A tal fine i Concorrenti devono far pervenire al Servizio Responsabile il Modulo di Richiesta al Sopralluogo (Allegato D), con copia dell’eventuale delega.

La richiesta deve essere presentata via email all’indirizzo ICTS.Tender2-17@EUI.eu, entro le ore 12:00 del giorno 30 Novembre 2017, pena esclusione dalla procedura di gara.

Ulteriori dettagli sono descritti nell’Art. 14 – Sopralluogo Obbligatorio e nell’Art. 20 – Calendario Indicativo della Procedura del Capitolato Speciale d’Appalto.

La scadenza per la presentazione delle offerte e con essa del plico contenente le 4 buste, come descritto nell’Art. 12 – Modalità di Presentazione delle Offerte, è il 20 Dicembre 2017, h 15:00.

Pertanto, la domanda di partecipazione alla gara va inviata nella “Busta n. 1 – DOCUMENTI AMMINISTRATIVI”, entro il 20 Dicembre 2017, h 15:00


Domanda n. 5

È ammissibile effettuare l’analisti dei benchmark usando PC Mark 10 versione Advanced anziché PC Mark 10 come da voi richiesto?

Risposta

NO, il software che deve essere impiegato per valutare le “performance” del Personal Computer di riferimento (individuato come la Workstation standard) è il PCMark 10 Professional edition. La Professional edition di PCMark 10 è la edition che è stata impiegata per ottenere il valore di Riferimento riportato nei Requisiti minimi. Tutti i concorrenti devono utilizzare PCMark 10 Professional edition.

Le istruzioni riportate nell’ Allegato I - Guida di Riferimento per l'installazione e l'esecuzione dei Technical Benchmarks offrono tutte le informazioni ed i dettagli operativi che devono essere obbligatoriamente seguiti per la produzione del “Benchmark result”.


Domanda n. 6

Riferimento: Capitolato speciale appalto - art. 12.1 - punto 9 - Autocertificazione antimafia

Si chiede se questa autocertificazione deve essere resa personalmente da ogni amministratore con poteri di rappresentanza oppure può essere presentata anche un'unica dichiarazione sostitutiva resa dal Legale rappresentante della società che dichiari per se stesso e per quanto di propria conoscenza anche per tutti gli amministratori?

Risposta

Si richiede che l’autocertificazione antimafia sia resa personalmente da ogni amministratore con poteri di rappresentanza. 


Domanda n. 7

Riferimento: Allegato C - Dichiarazione sostitutiva - pagina 3

Si chiede di presentare estratto del casellario giudiziale già in fase della presentazione dell'offerta per tutti gli amministratori muniti di poteri di rappresentanza?

Risposta

Si chiede di presentare estratto del casellario giudiziale già in fase della presentazione dell'offerta per tutti gli amministratori muniti di poteri di rappresentanza.


Domanda n. 8

Con riferimento alla risposta riferita alla Domanda n. 1 qui sopra, considerando che nel documento Allegato L - Bozza di contratto - all'Art II.7 -Subappalti, comma 11.7.1, viene espressamente indicato che senza previa autorizzazione scritta da parte della Stazione appaltante, l'Appaltatore non affida alcuna prestazione in subappalto né consente che di fatto il Contratto sia eseguito da terzi, si chiede di autorizzare la società scrivente a subappaltare parte dei servizi da erogare.

Risposta

Come indicato alla pagina 2 dell’Allegato L - Bozza di contratto, le disposizioni delle Condizioni particolari prevalgono su quelle delle altre parti del Contratto. Di conseguenza, essendo indicato all’ARTICOLO I.13 –ALTRE CONDIZIONI PARTICOLARI che gli articoli ivi elencati, tra cui Articolo II.7 –Subappalti, non si applicano al presente Contratto, non è prevista la possibilità di subappaltare la fornitura oggetto dello stesso.


Domanda n. 9

Con riferimento al documento CFT-EUI-2017-002 ed in particolare al Capitolo II Descrizione dei Servizi Richiesti, 6. Descrizione dei Servizi, 6.1 Oggetto dell'appalto, viene richiesta la numerosità dei ticket annuali per il punto 3) "Servizio di Assistenza tecnica hardware".

La domanda ha il fine di dimensionare opportunamente l'impegno per l'erogazione del servizio.

Risposta

La numerosità dei ticket annuali per il punto 3) "Servizio di Assistenza tecnica hardware" può essere approssimata ad una media di 50 casi.

Questo dato si riferisce ai primi 4 anni di utilizzo degli attuali PCs.

A nostro parere tuttavia il dato è irrilevante per la gara in oggetto. I PCs oggetto della presente procedura non necessariamente avranno un livello di affidabilità paragonabile con quello degli attuali PCs. La qualità e la conseguente affidabilità dei futuri PCs proposti dipenderà dalle scelte dell’Azienda che produrrà l’offerta.

La percentuale di guasti e la conseguente richiesta d’interventi di riparazione andrebbe valutata su un parco installato costituito da prodotti molto simili a quelli offerti in questa Gara, in ambienti di lavoro simili a quelli presenti all’IUE. Pertanto il dato richiesto dovrebbe essere indagato dalla Azienda fornitrice in un ambito di Office Automation simile al nostro, ma già gestito presso una realtà simile.

E’ probabile che il sopralluogo possa essere molto utile anche per comprendere le condizioni di utilizzo ed operare in tal senso.


Domanda n. 10

Riferimento: Documento CFT-EUI-ICTS-2017-02 - CSA - articolo 18.1 - Requisiti Generali

Si chiede di presentare la documentazione elencata ai punti a) - g) - specificando che questi vanno presentati insieme all'Offerta tecnica (Busta n. 2).

Domanda: Si chiede la conferma che questi documenti invece vanno inseriti nella Busta n. 1 insieme all'altra documentazione amministrativa.

Risposta

Si conferma che “la documentazione elencata ai punti a) - g)” dev’essere inserita all’interno della “Busta n. 1 – DOCUMENTI AMMINISTRATIVI” e NON all’interno della “Busta n. 2 - Offerta tecnica” come attualmente risulta scritto all’articolo 18.1 del Capitolato Speciale d’Appalto.


Domanda n. 11

In riferimento al sopralluogo del 6 prossimo, verso che ora si inizierà la mattina? Avete previsto un orario approssimativo del termine dei vari sopralluoghi?

Risposta

L’Articolo 14 - Sopralluogo Obbligatorio (pagina 21 del Capitolato Speciale d’Appalto) recita:

Il sopralluogo, nel rispetto del principio di parità di trattamento e uniformità d’informazione, sarà effettuato nella giornata del giorno 6.12.2017 con appuntamento fissato alle ore 10:00 presso la sede della Badia Fiesolana in Via dei Roccettini, 9, San Domenico di Fiesole (FI) - ITALIA.”

Approssimativamente il termine del sopralluogo delle varie sedi è previsto entro le ore 16:00. 


Domanda n. 12

Pur avendo chiarito sia sulla bozza di contratto (allegato L), sia nel chiarimento n. 1, l'impossibilità di affidare parte dei servizi  tramite l'istituto del subappalto ad una società terza, si chiede di confermare se il concorrente ha comunque la possibilità di utilizzare partner con cui si sono stipulati accordi commerciali antecedenti la pubblicazione del bando in oggetto.

Si ricorda che questo tipo di accordi sono accolti anche dal nuovo codice degli appalti e non prevedono il ricorso al subappalto (art. 105, c. 3: "Le seguenti categorie di forniture o servizi, per le loro specificità, non si configurano come attività affidate in subappalto: c-bis) le prestazioni rese in favore dei soggetti affidatari in forza di contratti continuativi di cooperazione, servizio e/o fornitura sottoscritti in epoca anteriore alla indizione della procedura finalizzata alla aggiudicazione dell'appalto. I relativi contratti sono depositati alla stazione appaltante prima o contestualmente alla sottoscrizione del contratto di appalto").

Risposta

In materia di appalti pubblici, l’IUE non è soggetto, in virtù del suo status di organizzazione internazionale come da Convenzione del 1972, al rispetto del codice degli appalti in vigore sul territorio della Repubblica italiana bensì del proprio Regolamento sugli Appalti Pubblici (Decisione del Presidente n. 36/2016) pubblicato e consultabile sul sito dell’IUE.


Domanda n. 13

A seguito del Sopralluogo avvenuto in data 6 Dicembre 2017 viene richiesto di elencare gli edifici visitati e presso i quali dovrà essere effettuata normalmente la consegna ed il ritiro delle attrezzature.

Risposta

Qui di seguito vengono elencate le Sedi normalmente coinvolte nelle attività di consegna e che sono state oggetto delle visite effettuate durante il sopralluogo del 6 Dicembre 2017:

  • Badia Fiesolana, Site Office 3° Piano                                      Via dei Roccettini, 9 - 50014 San Domenico di
                                                                                                        Fiesole (FI)
  • Villa Malafrasca, Piano terreno                                                Via Boccaccio, 151 - 50133 Firenze (FI)
  • Convento di San Domenico, Site Office 2° Piano                  Via delle Fontanelle, 19 - 50014 San Domenico di
                                                                                                        Fiesole (FI)
  • Villa la Fonte, Site Office 1° Piano                                           Via delle Fontanelle, 10 - 50014 San Domenico di
                                                                                                        Fiesole (FI)
  • Villa Schifanoia – Limonaia, Site Office Piano terreno          Via Boccaccio, 115/121 - 50133 Firenze (FI)
  • Villa il Poggiolo, Magazzino Piano terreno                             Piazza Edison, 11 - 50133 Firenze (FI)
  • Villa Salviati – Manica, Site Office Piano terreno                   Via Bolognese, 156 – 50133 Firenze (FI)

Restano infine esclusi da questa lista le Sale Pubbliche e la Biblioteca in cui verranno effettuate delle consegne speciali e concordate nel calendario DEFINITIVO delle consegne (vedi Articolo 6.6 del CSA).


Domanda n. 14

Il noleggio operativo richiesto da quando deve decorrere? Dalla data di ricezione dell’ordine in caso di aggiudicazione o in qualche altro momento? In questo secondo caso si chiede di chiarire da quando decorre il noleggio operativo.

Risposta

Se per decorrenza del noleggio operativo si intende la data da cui può avere inizio il ciclo di fatturazione, l’Articolo 6.6 del CSA “Collaudo a Campione delle Postazioni di Lavoro” fornisce tutte informazioni utili a riguardo. In particolare si riporta il testo in cui viene posto in relazione la data di completamento del test di conformità e collaudo con l’inizio del ciclo di fatturazione:

L’esito del test di conformità e collaudo sarà certificato tramite la redazione di apposito Verbale di Verifica dal quale dovrà risultare:

a) La data di esecuzione dei test di conformità e collaudo;

b) L’esecutore dei test;

c) Le verifiche effettuate sulle apparecchiature;

d) La descrizione delle apparecchiature fornite;

e) I “Serial Number” delle apparecchiature fornite;

f) L’esito della verifica delle funzionalità.

La data effettiva di completamento dei test di collaudo sarà comunicata dalla Stazione Appaltante all’Impresa attraverso l’invio di copia firmata di suddetto verbale e determinerà ufficialmente l’inizio del ciclo di fatturazione.


Domanda n. 15

Volevamo sapere se è possibile presentare un’offerta dove vengono proposte Postazioni di Lavoro di più marche (o due offerte, ognuna con una marca diversa di Postazione di Lavoro).

Risposta

Nell’Allegato G – Requisiti Tecnici Minimi della PdL è chiaramente specificato che:

Il Candidato è tenuto a presentare una sola Configurazione del proprio Personal Computer di Riferimento, che dovrà obbligatoriamente rispettare i requisiti tecnici Minimi (Obbligatori) descritti in dettaglio nella ... TABELLA 1.” 


Domanda n. 16

Si richiede a questa spettabile amministrazione la possibilità di una proroga (almeno una settimana) nei termini di consegna della gara in oggetto.

Risposta

Dopo un'attenta valutazione della situazione, a seguito del consistente numero di domande pervenute cui l’Istituto si trova a dover rispondere;

preso in considerazione il fatto che tra la data di scadenza della presentazione delle offerte (20 Dicembre 2017) e l’inizio del processo di valutazione (4 Gennaio 2018) l’Istituto Universitario Europeo è chiuso e che nessuna attività può essere svolta;

avvalendoci della facoltà di proroga prevista dall’Art. 13Informazioni Aggiuntive per la Presentazione delle Offerte” del Capitolato Speciale d’Appalto,

Viene presa la decisione di prorogare, per tutti i concorrenti che hanno partecipato al Sopralluogo obbligatorio, la data di presentazione delle offerte alle ore 15:00 del 5 Gennaio 2018.

Viene, tuttavia, confermata la data di scadenza della presentazione delle richieste di chiarimento alle ore 15:00 del 13 Dicembre 2017.


Domanda n. 17

I locali dove saranno ubicati i PC oggetto della gara sono coperti da assicurazione che tuteli i proprietari degli stessi per danni accidentali, furti o eventi affini?

Risposta

Si conferma che tutti i locali dell'IUE sono coperti da una assicurazione che tutela i proprietari di ogni tipo di beni ivi ubicati per danni accidentali, furti o eventi affini.


Domanda n. 18

Si prega di confermare che l'Istituto Universitario Europeo è ente di diritto privato, pertanto non soggetto alle disposizioni del D. LGS. 50/2016 né ad alcuna altra legge di diritto pubblico, italiana, europea o internazionale. Vogliate altresì confermare che la partecipazione con deroghe alle disposizioni indicate nei documenti di gara e/o con riserve non comporterà esclusione del partecipante dalla procedura di gara e che, in ogni caso, un'eventuale esclusione non avrà ulteriori conseguenze per il partecipante rispetto alla mera impossibilità di procedere nelle successive fasi di gara.

Risposta

L’Istituto Universitario Europeo è un ente di diritto pubblico internazionale, in quanto organizzazione internazionale fondata con Convenzione del 1972 da vari paesi membri dell’allora Comunità Economica Europea. In materia di appalti pubblici, l’Istituto è tenuto al rispetto del proprio Regolamento contenuto nella Decisione del Presidente n. 36/2016 disponibile per consultazione al seguente link: 

https://www.eui.eu/Documents/AboutEUI/Tenders/36-16-President-decision-PP-Regulation.pdf.

L’eventuale esclusione di un concorrente comporta la mancata possibilità per esso di procedere nelle successive fasi di gara.


Domanda n. 19

Al punto 18.2 del Capitolato, nei paragrafi m) e n), come requisiti minimi per poter partecipare alla gara si richiede che la ditta partecipante abbia realizzato negli ultimi tre anni un fatturato annuo di almeno 297.500,00 euro, e che abbia stipulato nello stesso periodo un contratto di almeno 446.250,00 euro. Viene pertanto richiesto un contratto di importo superiore del 50% del fatturato annuo totale. Immaginiamo che probabilmente si tratti di un refuso, in quanto solitamente l’importo richiesto per un singolo contratto è inferiore a quello del fatturato annuo, come si deduce chiaramente anche da vostre precedenti gare, sia recenti che meno recenti.

Chiediamo che l’importo minimo del singolo contratto sia rivisto, in modo da adeguarlo in maniera più congrua all’importo del fatturato annuale minimo richiesto.

Risposta

A seguito di un'attenta verifica, il testo dell'Art. 18.2 – Requisiti di Capacità Tecnica, Economica e Finanziaria è stato così modificato:

… Tra i servizi effettuati negli ultimi tre esercizi finanziari (2014-2015-2016) dovrà essere compreso almeno 1 contratto regolarmente eseguito o in corso di esecuzione, per un importo, al netto dell’IVA, non inferiore a €198.333,00

Vedi il nuovo documento Corrigenda, che dovrebbe essere stampato ed allegato alla Dichiarazione Sostitutiva sulle Cause di Esclusione e sull’Assenza di Conflitto d’Interesse (Allegato C).


Domanda n. 20

Si richiede a codesta Spettabile Amministrazione, se per il requisito relativo ai servizi identici o analoghi a quelli oggetto del presente appalto per un valore, al netto dell’IVA, non inferiore a €446.250,00, sia possibile ricorrere all’istituto dell’avvalimento.

Risposta

L’Istituto Universitario Europeo è un ente di diritto pubblico internazionale, in quanto organizzazione internazionale fondata con Convenzione del 1972 da vari paesi membri dell’allora Comunità Economica Europea. In materia di appalti pubblici, l’Istituto è tenuto al rispetto del proprio Regolamento contenuto nella Decisione del Presidente n. 36/2016 disponibile per consultazione al seguente link: 

https://www.eui.eu/Documents/AboutEUI/Tenders/36-16-President-decision-PP-Regulation.pdf.

L’istituto dell’avvalimento non è contemplato dal nostro Regolamento.

Tuttavia, relativamente all’importo di €446.250,00 sopramenzionato, si invita a consultare le informazioni riportate nella risposta alla Domanda 19 e le relative Corrigenda.


Domanda n. 21

Vogliate confermare che i servizi di Stoccaggio, Trasporto, Manutenzione tramite codice a listino del produttore, Ritiro e Smaltimento, possano essere ritenute attività di subfornitura e pertanto non qualificate come subappalto.

Risposta

I servizi di Stoccaggio, Trasporto, Manutenzione, Ritiro e Smaltimento sono descritti in maniera dettagliata nei vari paragrafi dell'Articolo 6 del Capitolato Speciale d’Appalto (6.7, 6.8, 6.11 e 6.12). 

E’ richiesto che vengano svolti nelle modalità descritte ed è auspicabile che vengano portati a termine direttamente dall’Appaltatore.

Là dove non sia possibile, a parere del Concorrente, lo svolgimento diretto da parte dell’Appaltatore, il Concorrente potrà indicare che intenderà incaricare un soggetto terzo, pur mantenendo l’Appaltatore la responsabilità di tale attività.

In particolare per alcune attività e servizi, come nei casi 6.8 Servizi di Assistenza e Manutenzione6.11 Ritiro delle Postazioni di Lavoro al termine del contratto, viene richiesta la presentazione di un “Piano di attuazione …” con la descrizione dettagliata dei servizi offerti.

Il concorrente è tenuto a precisare in sede di Offerta Tecnica, in particolare nel Documento di Sintesi dell’Offerta Tecnica (Allegato E), la precisa collocazione delle suddette informazioni (relative ai Piani di attuazione) al fine di consentire una corretta valutazione ed assegnazione del punteggio (vedi la Tabella 1 del Capitolo III).

Da questo elenco viene temporaneamente stralciato il servizio “6.12 Servizio di smaltimento delle Postazioni di Lavoro esistenti” in quanto, in seguito al Sopralluogo, è emerso che tutti i Concorrenti presenti non potevano effettuare direttamente questa attività per mancanza di idonea certificazione.

Tale Servizio ed il relativo paragrafo “6.12 Servizio di smaltimento delle Postazioni di Lavoro esistenti” saranno oggetto di Corrigenda.


Domanda n. 22

Con riferimento al capitolo II - Descrizione dei servizi richiesti 6.8 Servizi di assistenza e Manutenzione:
D) è da prevedersi da parte di EUI la retention del media (HD) guasto in caso di sostituzione durante il noleggio?

----

Le volevamo chiedere se in caso di rottura dell'hard disk, il servizio di manutenzione onsite che effettua la sostituzione dell'hard disk rotto può ritirare l'hard disk non funzionante oppure lo deve lasciare presso il cliente.  

----

In caso di guasto di un disco fisso, il servizio di assistenza prevede la consegna di un disco nuovo e il ritiro da parte del tecnico del disco rotto. Questa modalità per voi va bene? I dati sul disco guasto ritirato devono essere trattati in qualche modo?

Risposta

Rispondiamo a tutti e tre i quesiti che riteniamo sostanzialmente assimilabili.

Per motivi di Protezione dei Dati Personali tutti gli Hard Disks devono essere trattenuti presso l’IUE per consentire un idoneo trattamento rivolto alla cancellazione dei dati.

Quindi è da prevedersi da parte dell'IUE la retention del media (HD) guasto in caso di sostituzione durante il noleggio.


Domanda n. 23

1) Si chiede di confermare che  i servizi di consegna e ritiro del materiale, effettuati da uno spedizioniere, non sono da considerarsi subappalto. 
2) Si chiede di confermare che il servizio di smaltimento, pur includendo il ritiro, non è da considerarsi subappalto in quanto, trattandosi di servizio specifico eseguibile solo da aziende autorizzate e certificate, non è attività svolta dai System Integrator Informatici.

Risposta

Vedasi risposta alla Domanda n. 21.


Domanda n. 24

Al termine del periodo di Noleggio (48 mesi), la cancellazione dei dati sopra gli hard disk può essere effettuata presso i nostri laboratori? occorre una certificazione?

Risposta

Per motivi di Protezione dei Dati Personali tutti gli Hard Disk dovranno essere sottoposti ad un idoneo trattamento rivolto alla cancellazione dei dati presenti al loro interno presso l’IUE.

La cancellazione dei dati presenti all’interno degli Hard Disk installati nei PCs noleggiati verrà effettuata dal nostro personale presso le sedi dell’IUE deputate.

Al momento della scadenza (dopo 48 mesi) i PC saranno pertanto già stati opportunamente trattati.


Domanda n. 25

Ai fini dello svolgimento del servizio di assistenza, ci fornirete l’esatta dislocazione finale delle macchine?

Risposta

Al termine della consegna di tutte le postazioni di lavoro previste vi verrà restituito il foglio Excel (1) che ci avrete inviato 10 giorni lavorativi prima dell’inizio delle consegne.

Al suo interno verranno riportate le dislocazioni finali delle singole postazioni di lavoro. 

(1) Vedi Articolo 6.7 Modalità di Consegna delle Postazioni di Lavoro, punto e):

Un elenco di tutte le Postazioni di Lavoro dovrà essere fornito almeno 10 giorni lavorativi prima dell’inizio delle consegne. La suddetta data sarà indicata nel suddetto calendario DEFINITIVO, che farà parte del piano di consegna dettagliato. Dovrà indicare Marca, Modello, Numero di serie del prodotto, e MAC Address della scheda di rete. 


Domanda n. 26

Con riferimento alla "Gara con procedura aperta per la fornitura di Postazioni di Lavoro (PCs) e servizi correlati presso l'Istituto Universitario Europeo Ref.: CFT-EUI-ICTS-2017-002", e precisamente con riferimento all'art. 3 delle Condizioni Generali che è in contrasto con l'art. II.9 - "Cessione" della Bozza di contratto di Fornitura - "Condizioni Generali per contratti di Fornitura" (allegato L), Vi chiediamo di confermarci che prevalga quest'ultimo sul primo e che si possa intendere prestata fin da adesso l'autorizzazione all'aggiudicatario da parte dell'Istituto Universitario Europeo a cedere il Contratto, le Apparecchiature oggetto dello stesso, con i relativi accessori, a terzi intermediari bancari nonchè a società infragruppo, restando fermo che Il Cessionario/Locatore conferirà mandato gestorio del contratto all'aggiudicatario, che garantirà l'assistenza tecnica, manutenzione hardware e connessioni digitali, nel pieno rispetto delle obbligazioni contrattuali, come pure rimarrà in capo all'aggiudicatario l’obbligo di fatturazione dei corrispettivi. In tal caso, fatta salva la regolarità dei pagamenti da parte di Istituto Universitario Europeo, l'aggiudicatario resterà l'unica interfaccia contrattuale, i pagamenti avverranno nei confronti dell'aggiudicatario. 

Risposta

Per la presente gara d’appalto, la cessione non è prevista. Infatti, l’Art. I.13 – Altre condizioni particolari, contenuto nelle Condizioni Particolari della Bozza di Contratto di fornitura (Allegato L), indica espressamente che l’Art. II.9 – Cessione contenuto nelle Condizioni Generali della medesima Bozza di Contratto non è applicabile a questa gara d’appalto. 


Domanda n. 27

Con riferimento alla "Gara con procedura aperta per la fornitura di Postazioni di Lavoro (PCs) e servizi correlati presso l'Istituto Universitario Europeo Ref.: CFT-EUI-ICTS-2017-002", e precisamente con riferimento all'art. I.9 della Bozza di contratto di Fornitura - "Condizioni Particolari per contratti di Fornitura" (allegato L), vi chiediamo di confermarci che per forniture consegnate vadano intese anche quelle a noleggio e che, pertanto, in caso di recesso da parte dell'Istituto Universitario Europeo dal Contratto, l'aggiudicatario avrà il diritto al pagamento del valore hardware dei beni noleggiati oggetto del contratto stesso.

Risposta

In caso di risoluzione unilaterale del contratto da parte dell’Istituto, come indicato all’ARTICOLO I.9 – RISOLUZIONE DEL CONTRATTO A OPERA DI UNA DELLE PARTI, il Contraente ha diritto soltanto al pagamento delle forniture consegnate prima della data di risoluzione; in questo caso trattandosi di noleggio operativo l’Istituto è tenuto soltanto a pagare il canone dovuto al Contraente per l’utilizzo della fornitura fino alla data di risoluzione del contratto e i costi dei servizi aggiuntivi alla fornitura effettivamente svolti fino alla suddetta data.

Come indicato nel sopra citato articolo, in caso di risoluzione unilaterale del contratto da parte dell’Istituto si applica automaticamente anche l’articolo II.14.3 Effetti della risoluzione incluso nelle condizioni generali del contratto, che afferma: ”In caso di risoluzione, l’Appaltatore rinuncia a chiedere l’indennizzo per i danni subiti, inclusa la perdita dei profitti previsti dovuta al non completamento delle prestazioni.”


Domanda n. 28

È possibile offrire un modello di PC con caratteristiche e funzionalità Audio equivalenti alla configurazione richiesta ma nella modalità combo più line-out e non stereo in, stereo out e microphone in?

Risposta

NO, si conferma la richiesta originaria.


Domanda n. 29

Le porte video devono essere 3 contemporanee (2 display port + 1 VGA) oppure 2 uscite video contemporanee che possano coprire sia display port che VGA con un adattatore?

Risposta

Le porte grafiche in uscita devono essere almeno 3 (Requisito Minimo): di cui almeno due (2) DisplayPort (vers. 1.2); più una (1) VGA.


Domanda n. 30

1) Con riferimento al capitolo II - Descrizione dei servizi richiesti 6.12 Servizi di smaltimento: si chiede conferma che i PC che dovranno essere ritirati, l'attività di ritiro sarà effettuata nei sette indirizzi indicati nella risposta 13, e se dovranno  essere ritirati in conformità alla direttiva RAEE. Si chiede inoltre conferma che i prodotti da ritirare in conformità RAEE saranno identificati dai seguenti codici CER: 160214 (PC), 160216 (tastiere e mouse). 

2) Con quale documento ci verranno affidate le vostre attuali macchine per lo smaltimento?

Risposta

Si conferma che l'attività di ritiro sarà effettuata nei sette indirizzi indicati nella Risposta n. 13.

Tuttavia, come anticipato nella Risposta n. 21, il servizio di smaltimento ed il relativo Articolo “6.12 Servizio di smaltimento delle Postazioni di Lavoro esistenti” sono stati oggetto di Corrigenda.

Dopo un'attenta valutazione ed un'ampia attività di consultazione tra i vari servizi IUE coinvolti è stata ritenuta percorribile la possibilità della cessione della proprietà dei cespiti tramite vendita.

Pertanto è stata presa la decisione di sostituire l’obbligo dello smaltimento con l’obbligo all’acquisto, per un valore simbolico di 1 Euro (cadauno), di almeno 750 PCs (privi di hard disk).

A seguito del ritardo che si è generato nel processo di valutazione che ha portato alla modifica del suddetto Articolo e al fine di garantire un tempo sufficiente per operare le idonee rettifiche alle offerte, è stata, infine, presa la decisione di prorogare ulteriormente, per tutti i concorrenti che hanno partecipato al Sopralluogo obbligatorio, la data di presentazione delle offerte alle ore 15:00 del 12 Gennaio 2018.

Si ricorda che è obbligatorio includere una versione stampata e firmata dal legale rappresentante dell’Impresa del documento di Corrigenda, che dovrà essere inserito a integrazione del Capitolato, firmato in ciascuna pagina ed incluso nella busta n. 1 - Documenti Amministrativi.

Page last updated on 04 January 2018